La carne da 500€ al chilo

Kobe Wagyu, è dal Giappone che arriva la carne più pregiata e costosa al mondo, ma perché questo costo quasi incredibile? Che caratteristiche hanno i manzi di Kobe?


Le caratteristiche

I criteri a cui l’animale deve sottostare per essere considerato 100% Kobe sono tanti e molto rigidi, partiamo col dire che, per essere chiamato manzo di Kobe, il ”Nero Giapponese” deve nascere e crescere nella prefettura nipponica di Hyogo; la carcassa del maschio deve pesare tra 260 kg e 470 kg e quello della femmina tra 230 kg e 470 kg; Il tasso di marmorizzazione deve essere tra 6 e 12; il grasso deve essere bianco immacolato e la carne deve avere un colore intenso.


La vita del manzo

Durante tutta la sua vita, il manzo viene letteralmente coccolato, lasciato libero di pascolare, nutrito con una dieta specifica e addirittura massaggiato diverse volte al mese dagli allevatori. Un paradiso bovino insomma.

Il mix tra clima ideale, massima cura del manzo e una linea genetica mai intaccata che garantisce un’unicità della razza, creano quello che è il taglio più unico e costoso al mondo.


Prezzo incredibile, sapore incredibile

Come molti altri cibi di lusso, è sia molto costoso a causa della sua rarità (come già detto infatti, la Kobe originale e certificata è tale solo se il Nero Giapponese nasce e cresce nella prefettura di Hyogo), e sia perché solo 200 animali ogni anno vengono importati in Europa con relativocertificato di autenticità.

Il sapore, la consistenza e le caratteristiche della Kobe sono eccezionali a tal punto da creare un mix incredibile che garantisce un’esperienza culinaria unica. Al palato il gusto è intenso, la carne è un burro che si scioglie in bocca, e il sapore del grasso marezzato si sposa perfettamente creando un connubio di sapori mai provato prima.

 

Comprare una carne così costosa non è una cosa stupida, dato che l’esperienza sarà unica, ma comprarla senza prima sapere perché vale così tanto e come davvero si cucina, è da folli. Però non avere paura, se tu sei qui e adesso a leggere questo articolo, significa che vuoi goderti al massimo il miglior manzo del mondo.

Il modo migliore per cuocere e gustare il manzo di Kobe

Dopo aver capito al 100% cos’è il manzo di Kobe e perché costa così tanto avrai deciso sicuramente di provare questa prelibatezza giapponese.

Ma andiamo con calma.

Partiamo col dire che la Kobe va mangiata in piccole quantità. Il suo gusto è molto intesnso, per questo non bisogna esagerare, perché , come si sa, il troppo stroppia. No, sul serio, non esagerare. Il tuo portafoglio sarà contento di questa notizia.

Temperatura della carne

Appena tirata fuori dal frigo, la carne va lasciata riposare, portatndola a temperatura ambiente, ma non per troppo tempo, questo perché il grasso unico della Kobe è così delicato che rischierà di sciogliersi, rovinando il pezzo, quindi basterà davvero un minuto per permettere alla carne di non essere troppo fredda e di preservare il prezioso grasso.

Padella bollente

Esatto, padella super calda, unta con una goccia d’olio. Questo è davvero accessorio, perché effettivamente il grasso marezzato della carne farà da olio, ma, passare carta imbevuta d’olio ci aiuterà a ottere una bellissima crosticina doratan e deliziosa.

Cottura

Il momento della cottura è davvero una cosa facile e veloce, la carne va tenuta dai 20 ai 30 secondi per lato sulla nostra padella, questo perché la Kobe va rigorosamente mangiata rossa al centro. DEVE essere scottata, non è facoltativo, è un dogma, un assioma.

Una volta finito, gustatevi la vostra Kobe, noi di Fierro Food consigliamo di mangiarla con un contorno di ravanello e zucchine tagliate a listarelle sottilissime, e di intingere ogni pezzettino nella salsa di soia. Che assoluta bontà.

Questo articolo ti ha fatto venire l’acquolina? Fanstatico! Sfoglia i nostri tagli di Kobe Wagyu cliccando qui e asseconda il tuo istinto carnivoro.