Ozaki Beef

Ozaki ha studiando per anni le tecniche di allevamento più avanzate, in Giappone e all’estero. Ha studiato cosa accade nelle fabbriche di produzione di massa e artigianali. La scelta dell’allevamento presa da Ozaki è stata subito chiara: “L’ingrasso precoce non è quello che accadrà nella mia fattoria’’.Al suo ritorno in Giappone, la decisione è stata ovvia: alleveremo in modo naturale, produrremo carne di manzo che la mia famiglia e i miei amici vorrebbero mangiare ogni giorno. Così Ozaki ha iniziato 30 anni fa, una fattoria con 100 bovini; oggi, il Giappone ha riconosciuto l’unicità di questo metodo di allevamento naturale accreditando il marchio "Carne Ozaki" tra i marchi riconosciuti.L'alimentazione per il bestiame viene mescolata ogni mattina e sera con un processo estremamente laborioso della durata di due ore e unisce 15 tipi di alimenti, come erba, mais, orzo e così via, senza conservanti o antibiotici. La maggior parte degli esemplari di Wagyu in Giappone vengono macellati a circa 28 mesi.Ma Ozaki ritiene che il sapore diventi migliore con il tempo, quindi preferisce attendere i 36 mesi. La carne matura non solo possiede una consistenza sublime, ma è saporita con una dolcezza che emerge: il suo grasso si scioglie in bocca, lasciando le papille gustative in estasi.